Il tuo browser non supporta JavaScript!

Libri di Vincenzo Bellia

Un corpo tra altri corpi. La danzamovimentoterapia espressivo-relazionale

Vincenzo Bellia

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2021

pagine: 278

Già mezzo secolo prima della scoperta dei neuroni specchio, Marian Chace scriveva che "un corpo è un corpo tra altri corpi" e che "l'immagine del corpo è primariamente una creazione sociale". In questo processo di costruzione relazionale dell'identità a partire dall'organizzazione sensomotoria, la Danzamovimentoterapia (Dmt) si inserisce come esperienza di profonda riconnessione e di evoluzione creativa. Il testo illustra i fondamenti della metodologia espressivo-relazionale (Dmt-ER®), i suoi riferimenti alle scienze del movimento e alla gruppoanalisi, le sue proiezioni applicative, perfino in un'epoca di massiccia limitazione dell'incontro sociale. Insostituibile strumento di lavoro per i professionisti e gli studenti del settore, il volume risulta di grande interesse anche per clinici, educatori e operatori sociali.
25,00
25,00

Se la cura è una danza. La metodologia espressivo-relazionale nella danzaterapia

Vincenzo Bellia

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2016

pagine: 304

Questo volume presenta per la prima volta in modo sistematico la " danzaterapia espressivo-Relazionale" (Dmt-ER), un modello teorico e metodologico elaborato nell'ultimo decennio in Italia dall'autore e dalla sua scuola. La Dmt-ER è oggi diffusamente utilizzata nel trattamento dei disturbi psichiatrici, nella prevenzione del disagio in età evolutiva e nei più svariati contesti sociali, nel lavoro interculturale, nella formazione e nello sviluppo delle risorse umane. Disciplina ancora giovane, la danzaterapia si impone oggi all'attenzione della comunità professionale come collaudata risorsa di cura e di benessere. Marian Chace, forse la prima danzaterapeuta, affermava che "l'immagine del corpo è primariamente una creazione sociale". La danzaterapia opera dunque alla radice stessa dell'identità, l'intrinseca relazionalità di "un corpo tra altri corpi", attraverso un gioco espressivo-simbolico condiviso. E lo fa con metodo: anzi, con un patrimonio di metodologie ormai ricco e variegato. Questo volume presenta la prima sintesi organica del modello: le sue peculiarità all'interno della disciplina, i suoi riferimenti multidisciplinari, i principi di teoria della tecnica, i suoi più recenti sviluppi clinico-applicativi.
35,00
33,00
39,00
58,00

Psicoterapia di comunità. Clinica della partecipazione e politiche di salute mentale

Raffaele Barone, Simone Bruschetta, Vincenzo Bellia

Libro

anno edizione: 2010

pagine: 320

La comunità locale, con il suo complesso intreccio di gruppi, culture, nicchie familiari e sociali, è lo spazio della costruzione, dell'evoluzione e delle trasformazioni dell'identità. Il confronto con la psicopatologia grave impone perciò una prospettiva comunitaria ed esige il reclutamento delle risorse comunitarie, se si mantiene l'ambizione di curare per guarire. La psicoterapia, però, è troppo spesso avulsa dal sociale e la pratica psichiatrica, per converso, è pressoché impermeabile agli stimoli del pensiero psicologico-clinico. Questo libro presenta una modellistica di ispirazione gruppoanalitica, trasversale alla professione psicoterapeutica, alla psichiatria territoriale, al lavoro di rete, alla residenzialità, alle pratiche di inclusione sociale. È una concezione della cura radicalmente partecipativa, in stretto rapporto con le comunità e i territori (concreti e mentali) dei soggetti coinvolti, volta a recuperare nei servizi pubblici la possibilità della soggettivazione e a sviluppare la funzione pubblica nella pratica professionale "privata". Il modello rende fruibili e operazionalizzabili le potenzialità dei gruppi, delle tecniche attive e di nuovi dispositivi di lavoro, per una psicoterapia a dimensione comunitaria e per interventi di comunità a dimensione psicoterapeutica.
42,00

Danzare le origini. I fondamenti della danzaterapia espressivo-relazionale

Vincenzo Bellia

Libro: Copertina morbida

anno edizione: 2007

pagine: 229

La danzamovimentoterapia si colloca tradizionalmente nel più generale filone dell'arte terapia, delle attività espressive, della socioterapia. La danzamovimentoterapia ispirata all'Expression Primitive ne costituisce, per la sua storia e per lo spessore e la diffusione delle sue applicazioni cliniche e psicosociali, uno dei filoni più significativi e interessanti. I contributi teorici del volume, pur eterogenei nei riferimenti culturali e nelle direzioni esplorative, parlano tutti dell'Expression Primitive quale "danza delle origini", nella pluridimensionalità dell'esperienza umana. Le origini sono così ora le coordinate antropologiche fondamentali, ora la relazione primaria, ora le primitive configurazioni gruppali, ora la dialettica appartenenza-individuazione e i rituali che ne segnano l'evoluzione. Ma all'origine, punto di partenza e di inevitabile ritorno, sede stessa dell'intero processo, c'è il corpo. "Danzare le origini" è la ricerca di linguaggi con cui esprimere questi nuclei generatori dell'umano.
20,00

Danzare le origini. Elementi per la danzamovimentoterapia espressiva

Vincenzo Bellia

Libro

anno edizione: 2000

pagine: 272

La danzamovimentoterapia si colloca tradizionalmente nel più generale filone dell'arte terapia, delle attività espressive, della socioterapia. Ispirata all'Expression Primitive ne costituisce uno dei filoni più significativi e interessanti. I contributi teorici del volume parlano tutti dell'Expression Primitive quale "danza delle origini", nella pluridimensionalità dell'esperienza umana. Il volume è la ricerca di linguaggi con cui esprimere questi nuclei generatori dell'umano.
14,46

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice per attivare il servizio.